bibliotecaIstituita nel 1867 con l’allora Liceo Musicale, la Biblioteca del Conservatorio di Torino ha un patrimonio librario di oltre 100.000 titoli, di cui 60.000 di musica a stampa, 3.500 manoscritti musicali (molti autografi), 25.000 volumi di storia della musica, musicologia e trattatistica, 450 serie di periodici musicali (di cui un centinaio correnti), alcune migliaia di dischi.

Il nucleo originario fu costituito dalle donazioni degli editori torinesi Giudici & Strada, che depositavano presso la biblioteca del Liceo musicale copia delle musiche pubblicate. In seguito la Biblioteca si arricchì di collezioni private pervenute per dono o per lascito, fra le quali e di particolare rilievo quella di Stefano Tempia, con edizioni a stampa dei concerti per violino di Viotti e autografi di Giambattista Polledro (1781-1853). Fra le rarità si segnalano inoltre manoscritti di Coccia, G. Turina, Pugnani, L. Anglois, Asioli; prime edizioni di Corelli, G.B.Martini, Boccherini, G.B.Somis, J.Haydn, Clementi, e una collezione di partiture manoscritte di opere teatrali (alcune autografe) provenienti dalle rappresentazioni del Regio dei primi dell’Ottocento (fra gli autori: Mercadante, Coccia, Morlacchi, Pacini, Latilla, Paër, Nicolini, Vaccai ecc.).

Acquisizioni più recenti sono il lascito della violinista Teresina Tua (1866-1956), la biblioteca musicale delle regine Margherita e Elena di Savoia, le raccolte private di Mario Quaglia, Alberto Mantelli e Massimo Bruni. Una speciale sezione di notevole interesse storico e documentario riguarda i compositori attivi in ambito torinese o piemontese nel XIX secolo, come Paolo Giuseppe Ghebart (1796-1870), Luigi Felice Rossi (1805-1863), Stefano Tempia (1832-1878), Giovanni Bolzoni (1841-1919); nonché‚ nel secolo successivo: Leone Sinigaglia (1868-1944), Enrico Contessa (1877-1948), Luigi Perrachio (1883-1966), Giorgio Federico Ghedini (1892-1965), Ettore Desderi (1892-1974), Angelo Cuneo, Pierluigi Pistone, Giulio Cesare Gedda, Federico Collino, Ulisse Matthey, Vittorio Baravalle, e più recentemente Carlo Mosso e Ruggero Maghini. Di tutti questi autori la Biblioteca del Conservatorio possiede la quasi totalità delle opere manoscritte o a stampa.

La politica delle acquisizioni negli ultimi decenni si è soprattutto rivolta a dotare la Biblioteca di moderni sussidi musicologici, finalizzati all’attività didattica e alla ricerca. La Biblioteca dispone oggi di un’ampia dotazione di edizioni critiche e monumenti musicali, di opere di consultazione, di letteratura storico-critica e di trattatistica. Nel 1997 un sussidio della FONDAZIONE CRT (Cassa di Risparmio di Torino) ha reso possibile un ulteriore potenziamento di questo settore e ha altresì permesso di attrezzare la Biblioteca con una moderna strumentazione informatica. Fra i programmi a breve termine la Biblioteca ha in progetto il trasferimento su data file e su CD-Rom del catalogo dei suoi manoscritti e delle fonti storiche più importanti.

In quanto parte integrante del Dipartimento di Storia della Musica e di Composizione del Conservatorio, la Biblioteca ha promosso nel 1997 la costituzione di un laboratorio permanente per la revisione, l’edizione e l’esecuzione di musiche inedite tratte delle sue collezioni, da affiancare alla normale attività didattica ma anche finalizzato ad autonome iniziative editoriali. Il primo volume di una collana edita dalla Biblioteca e dedicata a musicisti del XX secolo (MUSICHE INEDITE E RARE DEL ‘900) è uscito nel marzo 1998 , con 12 Canzoni piemontesi (dalla raccolta di Leone Sinigaglia) elaborate per canto e pianoforte da Carlo Mosso. Altri volumi di prossima pubblicazione saranno dedicati a opere inedite di Giorgio Federico Ghedini e di Luigi Perrachio.

Biblioteca del Conservatorio di Musica “Giuseppe Verdi”
Via San Francesco da Paola, 27 – Torino
Tel. 0118138122 – Fax 011885165
email: biblioteca@conservatoriotorino.eu

Orario di apertura: Lunedì e Giovedì: 8.30 – 17.00 – Martedì, Mercoledì e Venerdì: 8.30 – 13.30

 Avvertenze:
– Le richieste di libri vengono accolte sino a mezz’ora prima della chiusura.
– Il servizio prestiti terminerà mezz’ora prima l’orario di chiusura della Biblioteca.
图书馆开放时间:
周一、周四 8:30 - 17:00    
周二、周三、周五 8:30 - 13:30
通知:
— 图书馆开放期间的咨询以及借书时间在当日闭馆前半个小时截止;
— FONDO GHEDINI, MARIANI, PINELLI, SINIGAGLIA,TEMPIA以上捐献者所献出的著作由于我馆还在进行整理故暂时不对外展出;
— 为了保护未公布的知识产权,所有学位论文均不在询问范围之内也不可借出。