Si è concluso il primo Seminario di formazione per catalogatori musicali, tenuto presso la Biblioteca del Conservatorio statale di musica “Giuseppe Verdi” di Torino e organizzato dalla nostra Istituzione in collaborazione con enti da sempre sensibili alla valorizzazione di biblioteche e archivi: la Regione Piemonte e l’Istituto per i Beni Musicali del Piemonte, lungamente diretto dal professore emerito Alberto Basso, già docente e bibliotecario del nostro Conservatorio. L’iniziativa ha ottenuto il prestigioso patrocinio della IAML Italia – Associazione italiana delle Biblioteche, Archivi e Centri di documentazione musicali.

Il Corso ha avuto una durata di due settimane, per complessive ottanta ore di lezione frontale ed esercitazioni. Si è focalizzata l’attenzione sull’immenso patrimonio documentario conservato nella biblioteca del Conservatorio di Torino, patrimonio stratificatosi nel tempo grazie a lasciti, acquisti, donazioni anche precedenti alla costituzione del Regio Conservatorio nel 1936: un patrimonio composito (libri a stampa, libri di musica a stampa e manoscritti, epistolari, fotografie, materiale audio-video) del quale è iniziato il processo di catalogazione che ne permetterà una più ampia fruizione attraverso il catalogo online e la partecipazione al Servizio Bibliotecario Nazionale. Il tutto reso possibile grazie a una convenzione con il Polo Universitario piemontese.

Il seminario ha visto la partecipazione di trentadue frequentanti provenienti da tutta Italia: bibliotecari, archivisti, catalogatori, neo specializzati e studenti del conservatorio torinese, ai quali l’Istituzione ha riservato un’iniziativa formativa altamente professionalizzante. Le lezioni sono state svolte nella splendida cornice della Sala lettura della biblioteca del Conservatorio, chiusa al pubblico durante il periodo di svolgimento del corso proprio per permettere ai partecipanti una più agevole e attenta partecipazione. La sala è stata attrezzata con un proiettore con schermo e dotata di numerose postazioni, così che docenti e studenti potessero comodamente utilizzare notebook e PC, sia per le lezioni frontali che per le esercitazioni. I docenti, provenienti dal mondo accademico dell’Università e dell’Alta Formazione Artistica e Musicale, hanno offerto una panoramica sullo stato della catalogazione e degli standard utilizzati oggi per descrivere il documento musicale (a stampa, manoscritto e risorsa sonora), unitamente ad esercitazioni condotte utilizzando i vari gestionali di catalogazione musicale, con particolare riferimento a Sebina SOL, software utilizzato dalla biblioteca del Conservatorio di Torino.

Ecco il calendario delle lezioni con gli argomenti trattati:

– Lunedì 7 gennaio 2019, dott. Maria Prano: Introduzione alla catalogazione;

– Martedì 8 e mercoledì 9 gennaio 2019, dott.ssa Concetta Assenza (bibliotecaria del Conservatorio di Pesaro): La catalogazione delle edizioni musicali;

– Giovedì 10 gennaio 2019, prof. Alberto Viarengo (bibliotecario del Conservatorio di Novara): La catalogazione delleedizionimusicali;

– Venerdì 11 gennaio, prof. Stefano Baldi (Università di Torino): La catalogazione dei manoscritti musicali;

– Lunedì 21 gennaio, dott. Annarita Colturato (Università di Torino): La ricerca bibliografica musicale;

– Martedì 22 e mercoledì 23, dott. Patrizia Carrera (Comune di Torino): La catalogazione dei libretti per musica;

– Giovedì 24, prof. Stefano Baldi: La catalogazione del materiale non librario;

– Venerdì 25, dott. Serena Sabia: L’applicativo SBN-Web. Esercitazioni riepilogative con Sebina Sol.

 

Giuliana Maccaroni

Docente bibliotecario del

Conservatorio di Torino

Allegati