Convegno sul lavoro e le professioni nel mondo musicale

Torino 18 e 19 Marzo 2017 – Conservatorio G. Verdi

Il Conservatorio statale di musica “G. Verdi” di Torino, propone una riflessione sulle professioni artistiche e dello spettacolo, attraverso il confronto tra rappresentanti delle istituzioni musicali di tradizione e quelli appartenenti a nuove realtà culturali aventi un forte carattere innovativo:

  • Cosa vuol dire oggi fare della musica e dello spettacolo una professione? Quale ruolo potrebbe avere l’Alta Formazione Musicale nell’orientare e formare gli studenti verso i diversi ambiti delle nuove professioni musicali?
  • Come si pone il dibattito sull’utilizzo delle risorse pubbliche rispetto alla sperimentazione e alla produzione del ‘nuovo’ rispetto alla conservazione della tradizione? Quanto le strategie politiche possono incidere sul mondo del lavoro in campo artistico?
  • È possibile trasformare la ‘passione’ da vuoto stereotipo a preziosa risorsa da ‘scambiare sul mercato’, aiutando i giovani musicisti a sostenersi economicamente?

Le tematiche proposte allo studio ed alla riflessione condivisa dei relatori e del pubblico coinvolgono in modo particolare: amministratori pubblici, operatori culturali, musicisti professionisti, studenti delle Università e delle Istituzioni di Alta Formazione Artistico-Musicale.
L’attività convegnistica – integralmente aperta al pubblico – si articolerà su due giornate. È prevista una sessione mattutina con due incontri/discussione, sulle tematiche individuate e aperte al pubblico. Ogni incontro, della durata di 1 ora e 30′ ciascuno, prevede la presenza sul palco di un moderatore e di vari relatori (rappresentanti di organizzazioni, ambiti progettuali e formazioni molto differenziate).
Nella sessione pomeridiana saranno creati altrettanti tavoli di lavoro e discussione con la presenza di un moderatore e degli ospiti (musicisti, docenti e professionisti dei vari settori) che avranno il compito di animare la discussione portando diverse esperienze e punti di vista.
Gli ospiti e il pubblico potranno pertanto approfondire le seguenti tematiche:

  1. CHE COSA FARÒ DA GRANDE…
    Aspettative e reali opportunità lavorative in ambito musicale

Cosa vuol dire oggi essere un professionista della musica? È possibile immaginare il conservatorio come un’agenzia formativa che offra una preparazione ottimale che consenta un reale ingresso nel mondo musicale professionale? Come valorizzare le competenze dei docenti rispetto a questo aspetto della formazione del musicista?

2. SIAMO NANI SULLE SPALLE DEI GIGANTI…
    Le risorse

Il ruolo delle politiche culturali rispetto al dilemma tra conservazione del patrimonio e della tradizione e investimento nella produzione del nuovo pone il problema della destinazione delle risorse.
Comprendere quali siano e come si realizzino le politiche per la cultura e in particolare per la musica per i prossimi anni è tema assolutamente da non trascurare, se vogliamo mantenere un’identità culturale e creare le condizioni per far crescere artisti innovativi, creatività, quindi occupazione per tutto l’indotto.

3. CHI SIAMO, COSA FACCIAMO .. MA PER CHI?
    Il pubblico

L’audience development, ovvero l’ingaggio e la partecipazione del pubblico come leva per crescita di nuovi progetti e di nuove professioni musicali. Ormai non ci sono più dubbi, saranno gli spettatori i nuovi protagonisti dei progetti culturali e di spettacolo.
A confronto esempi di festival e progetti innovativi di coinvolgimento del pubblico e discussione sul suo futuro ruolo nelle politiche culturali in Italia e in Europa.

4. INVESTIRE LA PROPRIA CREATIVITÀ INNOVANDO
    Nuovi progetti a confronto

Negli ultimi anni accanto all’offerta di spettacolo tradizionale sono nati e cresciuti centinaia di nuovi progetti sfruttando i numerosi bandi dedicati all’innovazione culturale, rivolti a piccole organizzazioni formate da giovani sotto i 35 anni. Gli spazi per le nuove idee e per le collaborazioni innovative e su progetti trasversali ai linguaggi artistici possono trasformarsi in opportunità di lavoro per migliaia di giovani musicisti.
Una rassegna dei progetti di successo che hanno saputo trasformare le idee in attività.

Iscrizioni:

Sarà necessario iscriversi ai tavoli di discussione in anticipo inviando una email a convegno@conservatoriotorino.eu

Allegati