premio tempiaL’Accademia Corale “Stefano Tempia”, in collaborazione con il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Torino, istituisce un premio destinato ai migliori studenti del Conservatorio diplomati nelle sessioni d’esami dell’ anno 2018, selezionati mediante audizione che si svolgerà il 27 marzo 2019 presso il Conservatorio alle ore 9 presso il salone.
La Commissione giudicatrice sarà composta dal Direttore del Conservatorio di Torino, M° Marco Zuccarini, dal Direttore artistico dell’Accademia M° Guido Maria Guida, dal Presidente Dott. Orlando Perera e dal Vicepresidente M° Maria Luisa Pacciani.
Il premio consiste in una borsa di studio di € 600 netti e in un concerto solistico inserito nella stagione 2018/2019 dell’Accademia, programmato in data 20 maggio 2019 alle ore 21 presso il Teatro Vittoria. Qualora, la commissione decidesse di assegnare due primi premi ex aequo, l’entità in denaro verrà divisa in due parti uguali ed entrambi i vincitori suoneranno nel concerto previsto.
Possono partecipare all’audizione gli studenti che abbiano conseguito il diploma di vecchio ordinamento, accademico di primo e di secondo livello nei corsi di strumento, canto e musica vocale da camera presso il Conservatorio di Torino nell’anno solare 2018.
Il programma dell’audizione è libero e dovrà avere durata massima di 30 minuti. Il candidato o i candidati selezionati dovranno definire il programma del recital con il direttore artistico dell’Accademia entro e non oltre venerdì 12 aprile 2019.

Bando e modulo di iscrizione

logodesono

compagnia_sanpaolo

De Sono/San Paolo

Riservata ai nuovi iscritti ai bienni di II livello non residenti in Piemonte

3 borse di studio da 2.000 euro della durata di un anno (assegnata con audizione)

Bando a.a. 2018/2019

PrintLina Bagnasco Quaglino-Menotti Marin

Miglior compimento inferiore o certificazione B di violino

Euro 1.000

borsadistudio2Lucia Immirzi Pennarola

Miglior studente del secondo livello

Euro 1.000 (assegnata con audizione)

accademiamusicapinerolo-logoBorse di Studio 2018/2019 – Progetto “Open Source”
Attribuzione borse di studio dell’Accademia Musicale di Pinerolo

La scelta dell’espressione open source, termine in uso nel web per indicare un software aperto e soggetto ai miglioramenti proposti dagli utenti della Rete in un’ottica di condivisione della conoscenza, sintetizza in modo esemplare il principio che ispira l’ideazione di questo progetto: creare una sinergia che favorisca la circolazione delle conoscenze e delle competenze, nonché il raggiungimento di obiettivi di eccellenza da parte dei soggetti coinvolti.

La convenzione tra il Conservatorio “G. Verdi” di Torino e l’Accademia di Musica di Pinerolo determina una collaborazione didattica relativa alle lezioni di alcune materie principali, allo scopo di unire le competenze del corpo docente del Conservatorio e dell’Accademia realizzando un “lavoro di squadra” volto a migliorare e a implementare l’offerta formativa rivolta agli studenti dei corsi di biennio di II livello iscritti presso il Conservatorio.

L’ampliamento dell’offerta prevede che lo svolgimento dell’attività d’insegnamento tenuta presso l’Accademia si affianchi alla parte ordinariamente svolta in Conservatorio. Questa maggiore richiesta didattica nei confronti degli studenti (corrispondente ai meccanismi selettivi delle eccellenze interne al progetto “open source”) troverà riscontro nel riconoscimento di crediti, nella misura corrispondente ai valori delle griglie dei piani di studio dei bienni. Gli studenti, giunti a questo punto della loro formazione, potrebbero soddisfare all’interno del percorso “open source” la fisiologica necessità di arricchire il bagaglio esperienziale, in stretto legame con le “proprie radici formative”.

Altro fondamentale obiettivo di questo progetto è quello di far nascere un polo didattico di livello internazionale che possa dimostrarsi competitivo rispetto alle principali istituzioni europee, che sia in grado di attrarre in Conservatorio studenti da altri paesi e, contemporaneamente, possa costituire una valida opportunità per la ricerca di nuovi stimoli da parte degli studenti interni.

Il Conservatorio di Torino diventa quindi il primo protagonista di un progetto pilota da estendersi agli altri Conservatori della Regione, in un’ottica di collaborazione sinergica tra Istituti dell’Alta Formazione Musicale del Piemonte.

Convenzione progetto “Open Source”
Comunicazione progetto “Open Source”